Pulizia dello stampo e della matrice

Con gli impianti di lavaggio e manutenzione stampi Ultrasuoni ie non è più un problema mantenere ben puliti, risciacquati, protetti e asciutti i vostri stampi, che voi siate fonditori di pezzi in lega leggera (zama e alluminio) oppure di articoli tecnici in plastica termoindurente o in gomma elastica o in altri materiali della termoplastica, i nostri impianti serie VS Industria possono risolvere le vostre esigenze giornaliere e settimanali di manutenzione in reparto.

Con le nostre macchine ad ultrasuoni si possono lavare decine di stampi, anche di grandi dimensioni e peso, e senza aggiustaggio manuale. In pochi minuti i nostri speciali generatori di ultrasuoni disgregano grasso, carbonizzazioni, calamina, distaccanti, calcare nelle tubazioni di raffreddamento, residui di plastica o di lega rimasta sulle impronte. Con la massima ecologia, usando i nostri detergenti e protettivi ad alta resa ultrasonica, potrete avere sempre in ordine il parco stampi e utilizzare il personale per lavori meno ingrati del raschiare e ripulire stampi, tasselli, colonne, ugelli, matrici e portastampo.

Le macchine di lavaggio ad ultrasuoni serie VS sono una serie di lavatrici e pulitrici automatiche standard e su misura, da 70 a 2000 litri di capacità di carico pezzi meccanici e stampi matrice. In versioni dedicate sono progettate e costruite sino a taglie di 20 metri cubi utili interni, sia per il lavaggio ultrasonoro che per i moduli aggiuntivi di risciacquo e asciugatura ventilata con forno ad aria forzata di opportuna potenza. Alle lavatrici a cavitazione di potenza modello VS sono abbinabili una serie modulare di moduli con vasca di risciacquo, asciugatura e passivazione adatti alla formazione di impianti lineari completi che sono uiliti al trattamento completo di pulitura di ogni genere di superfici metallica e meccanica di media e grande dimensione saldata, fresata e tornita a livello industriale.

Le taglie volumetriche di serie sono:

  • 70
  • 150
  • 350
  • 700
  • 1000
  • 2000 litri
  • sino a 20 metri cubi su richiesta

Misure con volume, forma e dimensioni differenti di vasca interna e carenatura, anche con accessori speciali su richiesta, sono progettate velocemente dai nostri tecnici e fabbricate in stabilimento con volumetrie da duemila a ventimila litri (20 metri cubi). Queste versioni di lavatrici ultrasuoni sono in genere dedicate alla pulizia di precisione di grandi masse quali turbine di centrali termoelettriche, parti di motori di generatori industriali con motore diesel, grandi ingranaggi e pistoni, rulliere per laminatoi di fonderie acciai, cingoli per carrarmati, parti di turbine, razzi e aerei, pompe e motori endotermici per centrali idroelettriche e termonucleari.

Applicate con successo nel lavaggio stampi per pressofusione e materie plastica, le lavatrici e gli impianti VS consentono di pulire ogni tipo di parte meccanica di grande volumetria e massa grazie a speciali trasduttori ad alta potenza che sono comandati da generatori digitali di ultrasuoni a microprocessore.

I generatori di ultrasuoni che sono il cuore della macchina, funzionano con cicli e programmi di facile impostazione da parte dell’utilizzatore e con uno speciale sistema interno che determina il migliore rapporto frequenze e potenze in gioco fornisce la massima garanzia di pulizia efficace istante per istante.

In ogni situazione gravosa dove troviamo morchie di grasso, olio, distaccanti, ossidazione da gas di stampaggio plastica, carbonizzazione da pressocolata alluminio, calcare nei raffreddamenti e ruggine un pò ovunque, la lavatrice a ultrasuoni riesce a sgrassare con estrema precisione ed uniformità, lavando via in pochi minuti ogni contaminante dalle superfici più compromesse e sporche, questo unitamente all’azione termica e all’azione chimica del prodotto detergente, il quale è a sua volta selezionato basandoci sulle applicazioni e sui risultati desiderati dall’utilizzatore.

Nella pulizia di manutenzione degli stampi industriali, dove il risultato è fattore determinante per il buon stampaggio in pressa, tale operazione è sovente onerosa e difficoltosa perchè impegna giornate intere di più persone specializzate che sono impegnate sia sul fornte produttivo, cioè al Reparto presse, che impegnate in questo costante lavoro di pulizia manuale con rachietti, stracci e attrezzerie sagomate.

Il problema delle ore perse in un lavoro ingrato è quindi peggiorato da fattore rischio, infatti spigoli vivi, impronte di stampaggio, movimenti, colonne, punzoni e altri componenti preziosi dello stampo possono essere facilmente abrasivi o modificati dimensionalmente anche dal personale esperto di manutenzione manuale. La stessa cosa accade con uso di abrasivi o di prodotti chimici aggressivi, mentre l’uso di solventi male si presta per i noti problemi di salute e ambiente, oltre a non risolvere l’eliminazione rapida di calamina, carbonizzazione e calcare.

Le macchine ad ultrasuoni VS sono in grado di determinare peresso lo stampatore due fattori importanti: massima qualità ed economia.

Gli stampi vengono immersi nelle in vasche inox e grazie al potente flusso di onde ultrasonore generato dal sistema generatore – trasduttori si ha una pulizia precisa, profonda e uniforme sia sulle superfici di stampaggio a visibili che in tutte quelle cavità, fori e superfici sottosquadra che sono non raggiungibili dai sistemi tradizionali.

L’energia ultra sonica, salvaguardando le delicate impronte e i meccanismi dello stampo dai processi erosivi, ne pulisce perfettamente ogni punto.

Economia di lavaggio, massima ecologia, grande facilità di manovra, semplicità di installazione data la modularità del metodo impiantistico ULTRASUONI IE rendono il vecchio modo di lavare in macchine piene di valvole pneumatiche e circuiti complicati funzionanti con acidi, abrasivi e vapori di solvente, sistemi obsoleti e da dimenticare per sempre.

Gli impianti completi permettono di pulire, risciacquare, proteggere e asciugare pezzi meccanici di alta precisione, parti di stampo e stampi interi o immersi in vasca in due o più fasi, con due semistampi o con piastre divise oppure smontate e agganciate al paranco.

Smontaggi, rimessaggi e perdite di tempo sono presto superate usando le nostre macchine a cavitazione sonica piezoelettrica.

I costi di esercizio sono quasi azzerati dato che il liquido viene utilizzato per decine di stampi, semistampi e figure di stampa.

La durata macchine si attesta anche a 20 anni e più dalla prima installazione e la nostra impiantistica non necessità di alcuna manutenzione non avendo cinematismi ma solo generatori statici di alta frequenza sonica appositamente progettati con caratteristiche abbondanti riguardo a robustezza, potenza e affidabilità nel tempo.

Eliminazione totale dei costi di manutenzione e dei problemi di ecologia per ambiente e lavoratore collocano la nostra impiantistica ad ultrasuoni in posizione nettamente competitiva e vantaggiosa per tutte le aziende di stampaggio che lavorano nei settori della fonderia alluminio e zama, acciaio e ottone, materie termoplastiche e termoindurenti, articoli in gomma e in mescole elastiche.

Chiamateci ora e risolvete per sempre il problema dello stampo, affidatevi alla nostra esperienza nel settore.

Tel. 02 57606078 Fax 02 57606289

1 commento su “Pulizia dello stampo e della matrice

  • Complimenti per il vostro forum.
    Noi abbiamo comprato una vostra lavastampi ultrasuoni l’anno scorso e non dico quanto tempo e quanti soldi abbiamo risparmiato. Ma che dire anche della qualità finale che possiamo garantire ai nostri clienti e al reparto stampaggio e non abbiamo problemi di pulire con i metodi raffazzonati a mano che, qualche volta in passato, ci hanno fatto buttare stampi che costano un occhio della testa.
    Grazie ancora ULTRASUONI IE.

    Giancarlo – Stampaggio Materiale plastiche di Vicenza

I commenti sono chiusi.